DUE PAROLE CON QUELL’AMMIRABILE CAZZARO DI MARCO GRANITO

Momento momento momento. Ho avuto il PRIVILEGIO di parlare con IL GRANDISSIMO Marco Granito.

E chi cazzo è, direte voi?

Ah, e che ne so. Qualcuno che girava per i blog spammando i suoi inutili fogli scarabocchiati, e che ha avuto il gran culo di fare da spettatore alla mia luminescenza.

Insomma, scherzavo sul fatto del privilegio.

E anche sul fatto del grandissimo.

E anche sul fatto del Marco Granito.

Insomma, ho parlato tra me e me.

Che poi, a voi, che ve ne frega?

E soprattutto, a me, che me ne frega?

Insomma, ciancio alle bande, Marco Granito mi ha implorato di intervistarlo. Camminando sui ceci. Con le natiche. Ecco cosa ne è uscito.

1378102_416486318454683_1277496697_n

I minorenni non dovrebbero bere alcolici, caro Marco.

Lo splendidissimo me: Allora Marco … interesserà sicuramente a tutti, eh: di che parla il tuo libro?
L’uomo dalla feroce calvizie (uomo…): E che ne so, mica l’ho letto. Però ti posso dire che la copertina è molto bella, c’è pure una donna nuda
Lo splendidissimo me: Marco, sveglia. Hai quasi quarant’anni. Non si fanno i soldi coi libri, in Italia. Ancora ci credi?
L’uomo dalla feroce calvizie (uomo…): E chi l’ha detto che non si fanno i soldi coi libri? Basta aver fatto prima il calciatore o qualche puttanata in TV.
Lo splendidissimo me: Seriamente, ma ancora perdi tempo a giocare con carta e penna?
L’uomo dalla feroce calvizie (uomo…): Eh, i pastelli a cera me li hanno sequestrati….
Lo splendidissimo me: Pensavo che tutti i cervelli fossero fuggiti dall’Italia. Ne sai qualcosa, o sei ancora qui per un certo motivo?
L’uomo dalla feroce calvizie (uomo…): Guarda, io sono uno scrittore alla Bukowski. Al massimo si tratterebbe di una fuga di fegati.
Lo splendidissimo me: A chi è rivolto il tuo libro, a parte te stesso, forse tua mamma e qualche amico che ti ha fatto il bel piacere di leggertelo (e per carità di Dio, ringrazialo)?
L’uomo dalla feroce calvizie (uomo…): Mia mamma l’ha letto e non le è piaciuto, quelli regalati ai miei amici li ho trovati al Libraccio sui Navigli due giorni dopo.
Lo splendidissimo me: E come pensi possa piacere a qualcuno? Suvvia, non scherziamo. Ti ricordo che in questo paese il 15% degli elettori vota Salvini, eh. Senza offesa per Salvini, sia chiaro.
L’uomo dalla feroce calvizie (uomo…): E il 41% Renzi. Senza offesa per Renzi, sia chiaro.
Lo splendidissimo me: Ma perché buttarti via a scrivere, con tutte le cose che potevi fare nel tempo libero? Tipo masturbarsi?
L’uomo dalla feroce calvizie (uomo…): Guarda, ho dovuto smettere, mi mancavano già sette diottrie.
Lo splendidissimo me: Facciamo due chiacchiere tra noi, insomma. Chi ti ha fatto più girare le palle tra i tuoi lettori? Certo, se ne hai avuto qualcuno, eh, sia chiaro.
L’uomo dalla feroce calvizie (uomo…): I migliori sono quelli che criticano premettendo di non aver letto il libro.
Lo splendidissimo me: Senza offesa, Marco, ma non comprerei il tuo libro nemmeno sotto tortura. Insomma, credi davvero che perda il mio tempo a leggerti quando c’è il sesso, la figa, la birra, il calcio! Soprattutto il calcio! Che poi, parliamoci chiaro, pure tu vorresti startene spaparanzato sul divano a goderti le partite, piuttosto che perder tempo con questi decelebrati italioti, vero?
L’uomo dalla feroce calvizie (uomo…): Oh, cazzo, hai fatto bene a ricordarmelo, c’è il derby. Ti saluto, autore spocchioso…
Lo splendidissimo me: Manda a quel paese chi vuoi, ti lascio parlare.
L’uomo dalla feroce calvizie (uomo…): Patrick Modiano, che ha vinto il Nobel per la letteratura. Lo meritavo io, ma si sa che è il solito magna magna.
Lo splendidissimo me: Ma quanto ti piace l’autore spocchioso, vero o no??
L’uomo dalla feroce calvizie (uomo…): Come un attacco di dissenteria in un ascensore bloccato.

Insomma, finalmente sta cosa è finita.

E non vi azzardate a venire a contattarmi, o vi mozzo le mani.

Giuro.

Amorevolmente vostro,

L’autore spocchioso

Annunci

4 Pensieri su &Idquo;DUE PAROLE CON QUELL’AMMIRABILE CAZZARO DI MARCO GRANITO

  1. Un applauso a scena aperta ai due: Lo splendidissimo me e L’uomo dalla feroce calvizie (uomo):

    Mi è gradito riportare alcuni passi. Giudicate voi.

    E chi l’ha detto che non si fanno i soldi coi libri? Basta aver fatto prima il calciatore o qualche puttanata in TV.

    Seriamente, ma ancora perdi tempo a giocare con carta e penna?

    Insomma, credi davvero che perda il mio tempo a leggerti quando c’è il sesso, la figa, la birra, il calcio! Soprattutto il calcio!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...